Le più popolari tradizioni festive - Ondaradioattiva.itIl Natale in Italia è considerato una delle fondamentali feste. Questa festa, in primo luogo, è una festa familiare, che, tradizionalmente viene celebrata insieme allefra le persone le più care. 

I cattolici cristiani sono certi che alla messa festiva, che comincia a alle 12 di notte, sono obbligati a essere presenti tutti i membri della famiglia. 

Giù l’indomani tutti si riuniscono intorno a un grande tavolo. La cena è il simbolo dell’abbondanza di delizi di ogni specie: si può trattare di tacchinella cotta, salsicce di maiale, pasta, vino buono, varie specie di formaggi e panfrutto con frutta candite.

il personaggio importante del Natale Italiano è il Babbo Natale. Così come Nonno Gelo, il Babbo Natale regala a tutti i piccolini doni, mettendoli nelle calze attaccati sul camino oppure li nasconde sotto l’abete. 

Per il Babbo Natale, i bambini lasciano, ancora di sera, sul tavolo un rinfresco: latte e biscotti, in questa modo, loro lo ringraziano in anticipo per i doni.

I bambini italiani rispettano una tradizione unica speciale – scrivere un biglietto di ringraziamento ai genitori e lasciarla sotto il loro cuscino. 

Il biglietto trovato «accidentalmente» dal capo della famiglia viene letta la sera prima della festa, dove s’incontrano si riunisce tutta la famiglia.

Di Natale, le città riempendo l’atmosfera di meravigli e magia.

Le case vengono decorate di ghirlande multicolori, mentre che nelle piazze vengono installate installazioni sul tema biblico, che sono un elemento indispensabile della festività – l’abete di Natale. 

Gli italiani si fanno installare l’albero di Natale anche nelle proprie case e l’addobbano con fiocchi, campanelli, cavalli a dondolo. 

Per puntale, in cima del bellissimo albero verde, in modo imperativo è necessario essere la stella. Nel decoro festivo, in questi giorni, regna il colore rosso, colorato in quantità minore di dorato e note di verde.

Un’altra usanza natalizia, è direttamente collegata al Ceppo di Natale.

Si tratta di un tronco ordinario, il quale viene portato nell’ abitazione dal dalla persona più anziana della famiglia e viene acceso nel focolaio. La detta usanza ha lo scopo di richiamare nella famiglia il benessere e l’abbondanza. 

Da ultimo assai spesso, al posto del tronco veridico, si cucina un pasticco che rappresenta un ceppo che viene mangiato fino all’ultimo briciolo.